La Palestra

Belady nasce dalla storia di una donna che adora le donne.
Personalmente ci trovo esseri meravigliosi, poliedrici, capaci di interpretare vari ruoli contemporaneamente. Siamo donne perciò diamo valore all aspetto estetico, alla bellezza in senso lato, da quella dell’anima a quella della natura, da quella dell’arte a quella della casa, dalla moda alla cura del corpo.
Poi siamo madri capaci di ogni sorta di sacrificio per i nostri figli tanto da accettare tutte le modifiche che subisce il nostro corpo in gravidanza, rinunciando a volte per molto più di 9 mesi ad assecondare i nostri bisogni anteponendo quelli dei nostri piccoli.

Siamo anche lavoratrici, poco importa se dirigiamo aziende o case e famiglie, le nostre giornate sono sempre più lunghe di quelle di un uomo perché facciamo molte più cose perciò abbiamo bisogno di molte energie fisiche ed intellettuali.
Ovviamente siamo anche fidanzatecompagne e mogli ed alle gioie del ruolo si accompagnano le frustrazioni che si riversano sulla nostra psiche molto di più di quanto accada agli uomini, talvolta interferendo negativamente sulla nostra salute. A tutte noi ho pensato negli anni mentre ero alla ricerca di un metodo di allenamento che fosse allenante e che ci rendesse toniche ma non mascolinizzate. Che potesse migliorare l’aspetto estetico del nostro corpo, eliminare la cellulite ma al tempo stesso farci sfogare senza però creare i classici dolori post allenamento che una donna in genere non può permettersi. Che soprattutto fosse in grado di farci smettere di pensare durante l’allenamento: concentrarsi sul proprio corpo significa liberare la mente e rilassare profondamente il sistema nervoso. Dopo vari studi, passando dallo yoga alla ginnastica a corpo libero, attraversando la danza ma considerando l’allenamento funzionale, sono riuscita a trovare una formula specifica ed unica, si chiama LadyTonic e vi invito a provarlo.

Ho pensato anche alle mamme, durante e dopo la gravidanza visto che per me lievitare come un panettone non è stata una bella esperienza, mi batto affinché la femminilità venga preservata anche con il pancione. Gli allenamenti vengono differenziati in base alle esigenze personali, al trimestre, alla crescita del bimbo/a, alla sua posizione. Inoltre, ovviamente al centro del sistema di allenamento ci siamo noi mamme, con tutte le richieste, i dubbi di una donna che si approccia a compiere il gesto più sacro e meraviglioso della vita!
Ho pensato a noi quando siamo sotto pressione e a cosa vorremmo in quel momento: ecco la ragione del circuito che troverete a BeLady. Che sia il primo giorno del ciclo, che sia la classica discussione con persone vicine, che siano problemi grandi o piccoli a BeLady c’è un sistema per sfogarsi, facendo del bene a se stesse.
BeLady è un luogo protetto, dove gli uomini non sono ammessidove si parla solo il linguaggio delle donne. Un porto sicuro in cui riparare e ripartire da se. Per questa ragione ho voluto che all’ interno poteste trovare un centro estetico dove ci prendiamo cura di voi, in cui farsi coccolare e prendere attenzioni e cura senza finalmente doversi preoccupare di nulla. Ovviamente ho pensato che siamo sempre in corsa contro il tempo e che spesso la palestra o l’estetista sono due lussi che non coincidono perché le nostre giornate non sono di 48 ore, perciò nel centro estetico potrete effettuare anche numerosi trattamenti flashEssere belle in fondo significa prima di tutto sentirsi belle. Per apprezzare questa sensazione di bellezza non solo esteriore ognuna di noi deve ripartire da se, e prendersi cura del proprio corpo è il primo passo per amare noi stesse. Noi siamo la persona più bella che possiamo avere accanto e insegniamo gli altri ad amarci nello stesso modo in cui noi ci amiamo.
Insomma io ti aspetto a BeLady perché so che è il luogo in cui ritroverai la tua forma fisica o la migliorerai, un centro che ti ricorderà ogni volta che entri che tu sei importante e che ti devi voler bene. Un luogo in cui ritrovare il piacere di guardarsi allo specchio e di vedere la versione migliore di te.

Tania Gazzoli
Titolare e Master Trainer Be lady

Chi Sono

Mi chiamo Tania Gazzoli, sono madre di tre splendidi ragazzi che ho allevato tra gioie e dolori da mamma single e divorziata. Provengo da una famiglia in cui onesta’ intellettuale e amore per il prossimo non sono parole vuote, alla quale devo anche la mia vocazione all’ autonomia ed alla libertà.

La mia storia professionale nel campo del fitness è sempre stata incentrata sulla ricerca scientifica di un allenamento efficace, funzionale e di prevenzione.

Mi chiamo Tania Gazzoli, sono madre di tre splendidi ragazzi che ho allevato tra gioie e dolori da mamma single e divorziata. Provengo da una famiglia in cui onesta’ intellettuale e amore per il prossimo non sono parole vuote, alla quale devo anche la mia vocazione all’ autonomia ed alla libertà.

La mia storia professionale nel campo del fitness è sempre stata incentrata sulla ricerca scientifica di un allenamento efficace, funzionale e di prevenzione.

Essendo il Personal Trainer, per definizione, un professionista che ti aiuta a diventare più forte e sano, studiando quali esercizi farti fare e mostrandoti passo per passo come eseguirli, considero il mio lavoro di grande responsabilità: io e le mie trainer siamo responsabili della tua salute.

Un valido professionista di questo settore deve Sapere, Saper Fare e Saper Far Fare, avere un’ampia conoscenza non solo dell’anatomia, fisiologia e  biomeccanica ma essere sempre aggiornato sui metodi di allenamento; essere capace di stimolare costantemente i propri allievi definendo obiettivi specifici, motivandoli ad affrontare la fatica, ed essere in grado di trasmettere le proprie competenze tecniche, andando a lavorare non solo sul loro benessere fisico ma anche sul benessere mentale, insegnando loro a raggiungere uno stile di vita sano ed un approccio salutista e di cura del se.

La chiave per ottenere buoni risultati è sicuramente stabilire una comunicazione chiara e continua tra se e i propri clienti, ed è fondamentale non solo per convincere i clienti a fidarsi dei propri metodi, ma anche per costruire una relazione in cui si sentano a proprio agio nel condividere i punti deboli.

Ritengo che i professionisti del fitness possano considerarsi come operatori paramedicali poichè possono aiutare a prevenire innumerevoli patologie tramite un coretto allenamento o intervenire dopo traumi e/o terapie per rendere più ottimale e rapido il recupero.

Con questa visione mi sono approcciata al mondo dell’allenamento, sperimentando sempre in prima persona gli effetti dei vari metodi.

Durante il mio articolato percorso ho creato un metodo che ha riscontrato risultati straordinari sul corpo delle donne: il Ladytonic. Questo metodo di allenamento, esclusivamente a corpo libero, agisce, non solo in ambito estetico, tonificando la muscolatura senza mascolinizzarla, intervenendo efficacemente sulle articolazioni e sulla postura ma anche sulla consapevolezza corporea, grazie a movimenti fluidi e femminili che possono aiutare ad ingentilire le movenze delle donne.

L’allenamento femminile, nel tempo, è diventato una sorta di ossessione.

Vedevo donne demotivate che si sfinivano di allenamenti brucia grassi con corpi al limite dell’anoressia ed altre che si facevano torturare da allenamenti folli, concepiti da uomini per corpi femminili, mascolinizzate ed in competizione con il sesso maschile … Mi facevano tristezza.

Il mio percorso si è incentrato dunque su ciò che realmente un buon allenamento propone per ottenere risultati validi e reali, modificando il proprio fisico senza somigliare ne ad un uomo ne ad una persona malata.

Nel corso degli anni, viaggiando e confrontarmi con i migliori operatori al mondo nell’ambito del fitness ho aderito ad un accademia che mi permette di essere sempre aggiornata in termini scientifici sugli aspetti tecnici dell’allenamento ponendo maggior attenzione all’ambito medico.

Da questa mia sensibilità è nato il progetto di BeYou: un centro di allenamento personalizzato in cui trattiamo i clienti nella fase di recupero post intervento chirurgico o fisioterapico con un protocollo scientifico studiato appositamente da un team di medici, osteopati e preparatori tecnici  al fine di riatletizzare il paziente.

Vivo con passione una professione all’apparenza banale ma in realtà molto complessa e delicata dal punto di vista sociale. Alleno e faccio allenare i miei clienti nel rispetto di se stessi e della loro salute, cercando di regalare loro una qualità di vita elevata mediante un’educazione quotidiana che ricordi ad ognuno di loro che dono meraviglioso sia il nostro corpo.

Menu